lunedì 12 ottobre 2015

MOC: The Kyogy


The project announced by Admiral Cressen floated before them, a huge ship, longer than the mighty Akena-class dreadnought but thinner, slender. The vessel, called Kyogy, could transport starfighters and assault shuttles, the large hangar that had two secondary hangar and a secondary exit was able to manage and accommodate enough material as it could be transported on a cargo ship of medium size; there was also the same space in the holds.

But the purpose was another: the whole ship, with its compartmentalized holds, the set of industrial vehicles, laboratories and refining stations, the crew itself, was designed for the planetary exploit. The Kyogy would be the first to arrive on new planets and discover the resources, starting their exploitation.


The engineer Alexander Vandangant had been designated by Admiral Cressen to head the project in a private meeting on the Akena and was now on its way to the ship that would be under his command.

The Admiral smiled "What do you think, Engineer?"
"Is long." he chuckled without looking away from the ship that was rapidly enlarging.
"In fact, it's a completely different design than Akena or the Akira, but it's effective."

The ship was now closer, the shuttle slowed down and oriented parallel to the large launch deck direct to the wide main hangar entrance. Other shuttles were shuttling between the ship, the orbital yards and the planet. The ship was preparing for its inaugural journey that will lead it directly to the battlefield.

The shuttle slowed further and slowly walked into the cavernous main hangar; below them, there was a continual coming and going of men and droids. The typical frenzy of the incoming beginning of a new mission.

Admiral Cressen led the engineer, his team, and their associated official, Commander Eirik Rekla, in a small tour of the ship: the hangar, the laboratories, and other parts of the ship.

"The bridge." annouced the Admiral while the doors opened before them: around the main helm, the various stations had already mostly occupied, a slight chatter pervaded the large room as all the various pre-mission controls were carried on.

"From now on, his mission will continue from be here." the Admiral led the way to the main helm, raised above the others and with a good view of the outside.

"Commander Rekla will help in the management of the ship, and he will worry about the mission." Captain Rekla and Alexander exchanged a nod of acknowledge.

"I would say we are, then." Admiral rubbed his hands, a smile on his face as he watched the bridge.

"His first mission will be again on Mynderis, M.AN.T.I.S had opposed more resistance than expected and we need the ship as a moving base there."

"Yes, sir."

"I'm sure it will be a very good officer, makes Kawashita Group proud of him, Engineer." after slapping him on the shoulder, the Admiral turned to Rekla "Commander, I have great confidence in him."

Rekla nodded "Thank you, Sir."

"Good luck, you all." Admiral Cressen smiled, before starting to move to the lift tah will bring him to the hangar.

The Commander and the engineer looked at each other "You'd better get ready." Alexander smiled and with a nod he left the command of the operation to Reckla. "First officer." Reckla called "update me on the status of the ship."

-

Il progetto annunciato dall’Ammiraglio Cressen fluttuava davanti a loro, un’enorme nave, più lunga delle mighty Akena-class dreadnought ma più sottile, longilinea. La nave poteva trasportare caccia stellari e navette d'assalto, l'ampio hangar corredato di due hangar secondari e di una uscita minore era in grado di gestire e ospitare abbastanza materiale quanto può essere trasportato su un cargo di medie dimensioni; nelle stive c'è altrettanto spazio.

Ma lo scopo era un'altro: tutta la nave, con le sue stive compartimentate, la dotazione di veicoli di tipo industriale, i laboratori e parte dell'equipaggio stesso, era stata progettata per lo sfruttamento planetario. La Kyogy sarebbe stata la prima a giungere sui pianeti e a scoprirne le risorse, iniziandone lo sfruttamento.


L'ingegnere Alexander Vandangant era stato designato a capo del progetto dall'Ammiraglio Cressen in un meeting privato sull'Akena e ora si trovava in viaggio verso la nave che sarebbe stata sotto il suo comando.

L'Ammiraglio sorrise "Cosa ne pensa, Ingegnere?"
"è maledettamente lunga" ridacchiò l'ingegnere senza distogliere lo sguardo dalla nave che si stava rapidamente ingrandendo.
"Infatti, un design completamente diverso rispetto alle Akena o agli Akira, ma comunque efficace."

La nave era ormai vicina, la navetta rallentò e si orientò parallela all'ampio ponte di lancio diretta allampio hangar principale. Altre navette facevano la spola tra la nave, i cantieri orbitali e il pianeta. La nave si stava preparando al suo viaggio inaugurale che la porterà direttamente sul campo di battaglia.

La navetta rallentò ulteriormente e lentamente entrò nel cavernoso hangar principale; sotto di loro, c'era un via vai continuo di uomini e droidi. La frenesia tipica dell'inizio imminente di una nuova missione.

L'Ammiraglio Cressen condusse l'Ingegnere, la sua squadra, e l'uficiale a loro associato il Comandante Eirik Rekla, in un piccolo tour della nave: l'hangar, i laboratori, e altre parti della nave.

"Il ponte." annuncò l'Ammiraglio mentre le porte si aprivano davanti a loro: intorno alla postazione di comando principale, le varie postazioni era già per la maggior parte occupate, un leggero cicaleccio pervadeva l'ampia sala mentre venivano portati avanti tutti i vari controlli pre missione.

"D'ora in poi, la sua missione continuerà da qui." l'Ammiraglio fece strada fino alla postazione di comando principale, sopraelevata rispetto alle altre e con un'ottima visuale dell'esterno.

"Il Comandante Rekla la aiuterà nella gestione della nave, mentre lei si potrà preoccupare della missione." Il Capitano Rekla e Alexander si scambiarono un cenno.

"Direi che siamo, allora." l'Ammiraglio si sfregò le mani, un sorriso sul volto mentre osservava il ponte.

"Il suo primo campo di battaglia sarà di nuovo Mynderis, M.A.N.T.I.S had opposed more resistance than expected and we need the ship as a moving base there."

"Si, signore."

"Sono sicuro che sarà un ottimo ufficiale, renda il Kawashita Group orgoglioso di lei, Ingegnere." dopo avergli battuto sulla spalla, l'Ammiraglio si voltò verso Rekla "Anche lei Comandante, ho grande fiducia in lei." Rekla annuì "Grazie, Signore."

"Buona fortuna, a tutti voi." sorrise l'Ammiraglio, prima di avviarsi vero l'ascensore che l'avrebbe riportato all'hangar.

Il Comandante e l'Ingegnere si guardarono "Sarà meglio prepararci." sorrise Alexander e con un cenno del capo lasciò il comando delle operazioni a Reckla. "Primo ufficiale." chiamò Reckla "Mi aggiorni sullo stato della nave."


Here with are, my second ship ever!!! This is a continuation of what I started in the Akena's Officers Quarters, the project mentioned there is that ship, the Kyogy. I tried to move from the usual battleship going for a more industrial ship, inside there is all the necessary for refining small quantity of resources of every type, so it's perfect for looking for resources on new planets.
I plan on building more inside, like a foundry, we will see if I can come up with something good; I plan to continue and deepen the interaction between Alexander and Reckla, as the characteristic of the squad that alway accompany Alexander in his missions.
I hope you Enjoy!!! d:-)
-
Eccoci qui con la mia seconda nave di sempre!!! Questa è la continuazione di ciò che inizia nell'Akena's Officers Quarters, il progetto menzionato la è questa nave, la Kyogy. Ho deciso di spostarmi dalla solita nave da battaglia più verso una nave industriale, al suo interno c'è tutto il necessario per raffinare piccole quantità di risorse di ogni tipo, per cui è perfetta per cercare risorse su nuovi pianeti. Ho intenzione di costruire di più al suo interno, per esempio una fonderia, vedremo se riuscirò a venire a capo di qualcosa di buono; prevedo di continuare e approfondire l'interazione tra Alexander e Reckla, così come la caratterizzazione della squadra che sempre accompagna Alexander nelle sue missioni.
Spero vi piaccia. Enjoy!!! d:-)

Links:


Nessun commento: